Rafforzati a Udine i controlli contro gli aperitivi “liberi” e gli eccessi della movida

Rafforzati i controlli a Udine.

Gli aperitivi “senza regole” all’avvio della fase due in Friuli hanno fatto scattare l’allarme. Scarso distanziamento sociale e uso “leggero” delle mascherine hanno preoccupato soprattutto chi teme un possibile innalzamento dei contagi.

A Udine, come comunicato dal sindaco Pietro Fontanini, sono stati “rafforzati i controlli contro gli eccessi della movida”. E dal primo cittadino arriva un monito ben preciso: “Io – afferma – comunque continuo a credere che divertimento e sicurezza possano convivere”.

Insomma, occhi aperti anche perché il capoluogo friulano, da un paio di settimane è “Covid free”. E proprio per questo, è necessario mantenere alta la guardia rispetto a comportamenti pericolosi.Credo che i cittadini di Udine, come hanno dimostrato di saper fare durante la fase dell’emergenza, si dimostreranno responsabili e rispettosi delle regole anche in questo momento delicato della ripartenza” conclude Fontanini.

(Visited 920 times, 1 visits today)

Note sull'autore