Morto per una diagnosi sbagliata dopo un malore a Tarvisio, confermata la condanna al medico

La sentenza della Cassazione sulla morte di Ruben Venuti a Tarvisio.

Un anno di carcere per una diagnosi sbagliata, costata la vita a un giovane di 34 anni. E’ la storia di Ruben Venuti, geometra di Pinzano al Tagliamento, che aveva accusato un malore sul monte Goriane, vicino a Tarvisio, nel 2013 ma era stato considerato caso non grave, morendo poche ore dopo di infarto.

La dottoressa è stata ora condannata dalla Cassazione (con pena però sospesa), trovandosi quel giorno sull’elicottero che stava soccorrendo Venuti. Restano da confermare i risarcimenti, che dipendono dall’assicurazione dell’azienda sanitaria della dottoressa. Si tratta di quella di Pordenone di cui il medico era dipendente o di quella di Udine, dove era stata distaccata al momento della tragedia.

(Visited 3.082 times, 1 visits today)

Note sull'autore