Contrari all’obbligo del green pass, è caos autisti degli autobus in Alto Friuli

La situazione del green pass a Tolmezzo.

Sarebbero almeno 20 su 60 gli autisti di Tolmezzo che non lavorano perché contrari all’obbligo del green pass introdotto il 15 ottobre. Oltre agli effetti del nuovo decreto all’Apt di Gorizia, anche a Tolmezzo la situazione sta creando diverse problematiche: molte le corse soppresse a fronte dell’aumento del numero degli autisti che hanno fatto richiesta di malattia o infortunio.

Lo stesso giorno dell’entrata in vigore del decreto governativo che prevede l’obbligo del green pass per il lavoro, si è verificato il caos. Circa cinquanta studenti non ha potuto prendere la corriera delle 13, ma hanno dovuto aspettare fino alle 16. Il consorzio Arriva Italia per le tratte percorse in modo frequente da lavoratori e studenti, Tolmezzo-Udine e Udine-Tolmezzo, sta cercando di garantire un servizio efficiente. Sta sfruttando infatti anche le direzioni di Forni di Sopra, Ovaro e Timau.

Le strade secondarie.

I problemi principali si stanno verificando nelle corse interne, come quelle per la Val But, Ravascletto e Ligosullo. Questo perché con un minor numero di autisti operativi, l’azienda, tra cambi di orari, turni e tratte, si vede costretta a lasciare scoperte le strade secondarie.

(Visited 1.283 times, 1 visits today)
Autore: Jeena Cucciniello

Note sull'autore