Strade del centro chiuse, impossibile anche andare a piedi, Gorizia blindata per Mattarella e Pahor

Tra strade chiuse e divieti di transito a Gorizia.

Per l’arrivo del presidente della repubblica italiana, Sergio Mattarella, Gorizia subirà diverse variazioni per la viabilità e il transito. Domani, 21 ottobre, infatti è in programma l’incontro tra Mattarella e Pahor, presidente della repubblica slovena, che si svolgerà sia a Nova Gorica che a Gorizia. Per la città goriziana, quindi, diverse saranno le strade chiuse e i divieti di transito, anche pedonali, previsti.

Strade chiuse.

L’ordinanza sindacale prevede che a partire dalle 13 di domani, il centro e il quartiere di Montesanto, dove si trova Piazza Transalpina, sarà chiuso al traffico. In modo particolare: Via Montesanto, Via Percotto, Via Caprin, Piazza Medaglie D’oro, Via Silvio Pellico, Via Formica, Via Rafut, Via Giustiniani, Via Kugy, Via Blaserna, Via Della Scuola Agraria, Via Carducci, Piazza Vittoria, Corso Verdi all’altezza dell’intersezione con Corso Italia, Via Garibaldi, Via Diaz e Largo Pacassi.

Divieto di transito pedonale.

Per l’evento di domani sono stati disposti anche dei divieti di transito pedonale, anche per i residenti, che scatteranno dalle 13 fino a quando sarà necessario. Le strade del centro dove non si potrà passare saranno: Via Garibaldi e Via Morelli, Via Nizza, Via Diaz in direzione Corso Verdi, Corso Italia solo dal lato dei numeri civici dispari, Via Garibaldi.

La modifica alla viabilità è pensata in modo da disturbare il meno possibile la quotidianità dei cittadini. I diversi divieti, infatti, decadranno quando il presidente andrà via, circa prima delle 17. Possibili variazioni potranno essere effettuate anche nel corso stesso della giornata.

(Visited 3.701 times, 3 visits today)
Autore: Jeena Cucciniello

Note sull'autore