Da Gemona a Sappada, la carovana dei centauri per la donazione del sangue

DCIM100MEDIADJI_0020.JPG

L’iniziativa per supportare la donazione del sangue.

Una carovana di centauri dell’Afds ha percorso le strade che da Gemona salgono fino a Sappada per sensibilizzare la popolazione alla donazione di sangue nel periodo estivo.

“Un periodo in cui si registra un aumento degli incidenti stradali che coinvolgono proprio i motociclisti e per tanto è quanto mai fondamentale garantire sufficienti scorte di sangue per salvare le loro vite” ha dichiarato il presidente Roberto Flora spiegando l’iniziativa giunta alla sua seconda edizione e che rientra nel progetto ‘Metti in moto il dono’ della Fidas, di cui lo stesso Flora è vicepresidente.

È così che 96 motociclette con 125 persone a bordo sono partite da Gemona, cittadina che a settembre ospiterà il tradizionale congresso provinciale dell’Afds, alla volta della montagna. Dopo una sosta in centro a Tolmezzo la carovana ha ripreso la strada in direzione di Sappada, dove è giunta per il pranzo organizzato dalla locale sezione di donatori di sangue supportati dal gruppo dell’Ana sempre della località dolomitica.

“Un grazie di cuore va rivolto non soltanto ai partecipanti – ha aggiunto Flora – ma anche a tutte le nostre sezioni coinvolte nell’iniziativa e alle relative amministrazioni comunali. Pensiamo di aver dato, con una gioiosa e vivace iniziativa, un messaggio fondamentale: il dono del sangue non può andare in vacanza, soprattutto in questi mesi in cui, a causa degli incidenti stradali, gli ospedali ne hanno più bisogno”.

Condividi l'articolo