Bloccati sui salti rocciosi a Valbruna, allarme per due escursionisti di 21 anni

Il soccorso a Valbruna.

Restano bloccati in montagna, due escursionisti di 21enne soccorsi a Valbruna. Il soccorso da parte del soccorso alpino speleologico intorno alle 17.30 lungo il sentiero che collega malga Rauna e Cappella Zita a Valbruna.

I due ragazzi, uno di Gorizia e uno di Aiello del Friuli nel tentativo di tagliare un tornante della forestale si sono trovati bloccati sopra dei salti di roccia in un tratto molto esposto dal quale non riuscivano più a proseguire in nessuna direzione, né in salita né in discesa. Dieci tecnici della stazione di Cave del Predil si sono attivati per cercarli, seguiti anche dai vigili del fuoco e dai soccorritori della guardia di finanza.

I ragazzi sono stati individuati abbastanza velocemente grazie alla posizione fornita dalla centrale operativa e grazie alla luce delle torce frontali che i due dispersi avevano con sé ma le operazioni di recupero sono state delicate. I soccorritori, hanno dovuto usare delle corde per recuperarli e svolgere le manovre in piena sicurezza. Prima si sono calati con gli sci nel bosco, fin dove è stato possibile, per una trentina di metri e poi li hanno raggiunti con una calata di altrettanti metri.

Una volta confortati e assicurati alla corda i ragazzi, i soccorritori li hanno recuperati nuovamente a livello strada. I due giovani stanno bene anche se erano molto infreddoliti e alquanto spaventati e sono stati visitati ugualmente dal personale dell’ambulanza giunta a supporto al campo base da Tarvisio.

(Visited 1.197 times, 1 visits today)

Note sull'autore