La Russia riapre i rubinetti, ripartono i flussi di gas a Tarvisio

Sblocco della fornitura di gas a Tarvisio

Dopo quattro giorni di stop, l’Eni ha annunciato la ripartenza delle forniture di gas russo all’Italia, attraverso il gasdotto di Tarvisio (Malborghetto).

I flussi si erano interrotti il primo ottobre, come aveva spiegato la spa degli idrocarburi, a causa “della dichiarata impossibilità di trasportare il gas attraverso l’Austria da parte di Gazprom“. Nei giorni scorsi, l’Eni aveva cercato una soluzione (dicendosi disponibile anche a fornire garanzie monetarie), una soluzione che alla fine è stata comunque trovata.

“Oggi – dice infatti l’Eni -, sono ripresi i flussi di gas approvvigionati da Gazprom. La ripresa delle forniture è stata resa possibile dalla risoluzione da parte di Eni e delle parti coinvolte dei vincoli che derivano dalla nuova normativa introdotta dalle autorità di regolamentazione austriache”. Anche il produttore russo, Gazprom, ha confermato il riavvio della forniture.

Condividi l'articolo