Il Friuli punta sui maestri di sci, 65 in più scenderanno in pista con la prossima stagione

I nuovi maestri di sci in Friuli Venezia Giulia.

“I maestri di sci sono un tassello importante della promozione turistica del Friuli Venezia Giulia”. È il concetto espresso dal governatore Massimiliano Fedriga del Friuli Venezia Giulia in occasione della consegna dei diplomi di maestro di sci alpino e di snowboard per i corsi di formazione Fvg 2021-2022 tenutasi a Trieste nel Palazzo della Regione.

L’amministrazione regionale, come è stato rilevato dal governatore, ha investito molto sulle infrastrutture della montagna, ma ne ha difeso anche i professionisti, approvando con grande celerità aiuti specifici anche per i maestri di sci, tra le categorie più colpite dalle chiusure per Covid. Il capo della Giunta regionale ha evidenziato il ruolo peculiare dei maestri, i quali non solo insegnano la tecnica, ma garantiscono la sicurezza della pratica sportiva e conoscendo la montagna del Friuli Venezia Giulia la fanno conoscere ai turisti contribuendo alla strategia promozionale catalizzata dal marchio unico “Io sono Fvg”.

Sul piano generale, il governatore ha annotato che c’è ottimismo per il buon esito della prossima stagione invernale, dopo che la montagna del Friuli Venezia Giulia ha tenuto nonostante la pandemia, e ha rilevato come già ora si delineino numeri molto promettenti per il turismo estivo in tutta la regione. Oggi sono 65 su 70 i corsisti che hanno ricevuto il diploma di maestro nelle categorie di “sci alpino” e “snowboard”, superando a Trieste il test finale dopo gli esami sostenuti nei giorni scorsi a Tarvisio.

Condividi l'articolo