Si tornerà a sciare in Friuli, green pass obbligatorio e skipass nominale: tutte le novità della stagione

Le regole per sciare questo inverno in Friuli.

Si tornerà sicuramente a sciare sulle montagne del Friuli. Dopo l’anno di stop in cui hanno il disco verde sulla neve era riservato solamente all’attività agonistica, gli impianti delle nostre montagne riapriranno il prossimo 4 dicembre. Ma non per tutti e con alcune regole per evitare contagi e assembramenti. Ad iniziare dall’obbligo del green pass e della percentuale di riempimento delle seggiovie.

Il costo degli skipass.

C’è, comunque, una buona notizia per chi ama gli sport in montagna. I prezzi degli skipass resteranno uguali per tutta la stagione invernale. Per gli adulti 400 euro per gli skipass stagionali, mentre di 39,50 euro per quelli giornalieri. La Regione conferma anche per i bambini di età inferiore agli 8 anni lo skipass è gratuito. Sono previsti incentivi anche per le famiglie: sconto del 30% per un minimo tre skipass. Lo stesso ribasso sarà valido anche per i ticket stagionali in prevendita che dovrebbe iniziare verso il 20 novembre.

Il blocco delle tariffe è previsto per tutti: per i pendolari, che di solito usano lo skipass stagionale o giornaliero, e per i turisti che di norma comprano il ticket plurigiornaliero o lo acquistano dai tour operator. La Regione ha deciso, infatti, di bloccare i costi a quelli della della stagione scorsa, durante la quale a causa della pandemia, non è stato possibile usufruire degli impianti sciistici. Sarà obbligatorio avere il Green pass e rispettare le direttive anti-Covid.

Le regole per sciale.

La scelta dei prezzi uguali alla stagione dello scorso anno deriva anche dalla firma di un protocollo da parte di diversi enti che a livello nazionale lavorano nel settore: la Federazione italiana sport invernali, l’associazione nazionale esercenti funivia, la Federfuni Italia, l’associazione maestri di sci italiani, il Collegio nazionale maestri e non è mancata la sigla di Massimo Garavaglia, ministro del Turismo.

Il protocollo sottoscritto d’intesa tra le parti prevede diverse azioni. Prima fra tutte che lo skipass sia nominale e personale, quindi non cedibile a terzi e che l’accesso agli impianti sarà possibile solo con il green pass, esclusi i minori di 12 anni. È previsto l’aumento della vendita online degli skipass giornalieri e plurigiornalieri, dovrà essere garantito il distanziamento di almeno un metro in tutti i posti dove possono verificarsi assembramenti, per esempio biglietterie, corsie, impianti. Il personale dovrà sempre indossare la mascherina. Infine, se le seggiovie potranno essere complete al 100% con riduzione all’80% nel caso in cui le cupole paravento saranno chiuse, le cabinovie e le funivie durante il trasporto dei passeggeri potranno essere riempite all’80%, oltre ad avere i finestrini aperti.

(Visited 4.195 times, 1 visits today)

Note sull'autore