Scalare 8 volte lo Zoncolan in 24 ore, la sfida di Valter per il figlio autistico

La Zoncolan Challenge 24 ore.

E’ partita ieri la Zoncolan Challenge 24 ore, una sfida una sfida in bicicletta lungo la salita friulana più iconica del Giro d’Italia. L’iniziativa è promossa da Valter Franz, in collaborazione con la Fondazione Marco Pantani Onlus, per raccogliere fondi a favore della costruzione di una casa per bambini autistici.

Valter è il padre di Joseph, un bambino con disturbi dello spettro autistico e assieme alla moglie Mara da sette anni è impegnato nella sensibilizzazione verso le famiglie che convivono con persone autistiche. Scopo di questa manifestazione e delle altre iniziative promosse dalla sua famiglia è la raccolta di fondi per realizzare il progetto Small House, primo prototipo di casa a misura di autismo.

A dare il via alla scalata, con partenza dalla piazza della frazione di Liariis, c’erano l’assessore regionale Sergio Emidio Bini e il sindaco di Ovaro, mentre accanto a papà Valter, sotto la pioggia battente, il primo gruppo di 60 atleti ha affrontato la prima di otto scalate con intervalli di tre ore l’una dall’altra. Come ha spiegato lo stesso Franz nell’illustrare il suo progetto, l’ascesa allo Zoncolan rappresenta il percorso in salita che le persone autistiche e le loro famiglie affrontano quotidianamente. Una scalata che non finisce mai, con difficoltà in ogni aspetto, senza sosta, in cui l’unica certezza è sapere che non ci si può mai arrendere.

Al termine della 24 ore saranno quasi 200 gli atleti che avranno accompagnato questa sfida che ha il patrocinio del Comune di Ovaro e di PromoTurismoFVG.

Condividi l'articolo