Partiti i lavori per la nuova rotonda del Taj a Bagnaria, servirà anche l’autostrada

Partiti i lavori per la messa in sicurezza dell’incrocio a Bagnaria.

Sono partiti a Sevegliano di Bagnaria Arsa, con la posa della prima pietra, i lavori per la sostituzione dell’incrocio semaforico denominato “del Taj” con una rotatoria.

L’opera è stata affidata in delegazione amministrativa dalla Regione a Fvg Strade alla fine del 2017 e in tre anni si è passati dalla progettazione preliminare, a cura della stessa società pubblica, a quella esecutiva, fino alla gara e all’affidamento dei lavori per un importo di quasi 600 mila euro ed una durata prevista del cantiere di 240 giorni.

Intervento che servirà anche per chi esce dall’A4.

“La rotatoria del Taj a Sevegliano è un’opera che va a beneficio di un intero territorio e che rientra tra gli interventi prioritari per la messa in sicurezza della strada regionale 352 che rappresenta il principale asse viario tra i siti turistici di Palmanova, Aquileia e Grado – ha commentato l’assessore alle Infrastrutture e territorio, Graziano Pizzimenti –. A beneficiarne quindi non sarà soltanto l’utenza locale bensì anche le migliaia di turisti che transitano dal nodo autostradale dell’A4″.

All‘inaugurazione del cantiere hanno infatti preso parte, oltre a Pizzimenti e il sindaco di Bagnaria Arsa, anche i primi cittadini di Bicinicco, Palmanova, Santa Maria La Longa, Terzo d’Aquileia, Torviscosa e Visco. Per Fvg Strade erano presenti Luca Vittori, responsabile unico del procedimento, e Maurizio Cusin, direttore dei lavori.

Consegna prevista nel febbraio 2022.

“Siamo perfettamente nei tempi medi di progettazione e apertura di un cantiere stradale – ha rimarcato Pizzimenti -. Ora sta all’impegno della ditta rispettare i tempi di consegna previsti per febbraio 2022 e restituire così sicurezza alla circolazione che in questo punto è particolarmente sostenuta, con punte di 19mila passaggi di veicoli al giorno, di cui un terzo pesanti. Un incrocio che interessa tutta l’area, come dimostra la presenza qui oggi di numerosi sindaci”.

L’incrocio di Sevegliano tra la SR352 e la SP65 rappresenta anche un importante snodo per il trasporto pubblico locale scolastico. Lungo la regionale ogni giorno, durante l’anno scolastico, si effettua un interscambio tra diverse linee che servono le varie direttrici, con soste anche di quattro veicoli alla volta. Per rendere più sicuro anche questo servizio, il progetto prevede la realizzazione di un’apposita area per il trasbordo degli studenti da una corriera all’altra. Contemporaneamente saranno resi più efficienti i sotto-servizi idrici e quelli relativi alla fibra ottica, con interventi eseguiti da Cafc e Open Fiber.

Una rotonda anche all’uscita dell’autostrada.

Un ulteriore aspetto di rilevanza dell’intervento riguarda la sua stretta correlazione con l’uscita del casello autostradale di Palmanova lungo la A4. “Anche quell’incrocio sarà sostituito con una rotatoria – ha confermato Pizzimenti – e, come richiesto dai sindaci del territorio alcuni mesi fa, questo cantiere sarà stralciato dalla realizzazione della terza corsia per accelerarne la messa in opera, vista la strategicità dell’intersezione per tutto il traffico che porta verso il mare e verso il Manzanese e il Collio”.

(Visited 998 times, 1 visits today)

Note sull'autore