Una nuova piscina e più servizi, le terme di Arta adesso si allargano

Terme sempre più all’avanguardia.

Un incontro riguardante l’ampliamento del polo termale di Arta Terme a cui ha partecipato anche l’assessore regionale al Turismo Sergio Emidio Bini insieme al sindaco Luigi Gonano. Il progetto definitivo prevede la costruzione di un nuovo corpo attiguo alle terme, dove verrà creata una nuova piscina e una serie di servizi accessori per il pubblico. Accanto a ciò è prevista anche una risistemazione e rivisitazione delle attività già esistenti. Per la realizzazione verranno investiti 4,8 milioni di euro, fondi interamente concessi dalla Regione. Si prevede il termine dei lavori entro l’autunno 2021.

Un’ottima occasione per potenziare l’attrazione turistica della montagna friulana, in un territorio che sta dimostrando di aver svoltato rispetto al passato, grazie alla futura realizzazione di una struttura moderna e in linea con le caratteristiche della clientela che frequenta il Friuli Venezia Giulia – ha commentato Bini -. Dall’illustrazione che mi è stata presentata si comprende chiaramente la svolta che si intende dare ad Arta Terme. L’ampliamento del centro benessere e delle piscine sapranno sicuramente trovare l’interesse del pubblico orientato al welness, diventando fonte di attrazione di nuovi turisti. Positiva anche la manifestazione di interesse espressa dei privati al recupero e alla gestione degli alberghi in zona”.

Per quanto riguarda il recupero di tali attività è stato annunciato che verranno generali spazi finanziari a disposizione delle riqualificazioni, manovre che secondo l’assessore aiuteranno a richiamare i turisti e a creare un’attrattiva non solo nazionale per il Friuli Venezia Giulia.

(Visited 37 times, 1 visits today)

Note sull'autore

Be the first to comment on "Una nuova piscina e più servizi, le terme di Arta adesso si allargano"

Scrivi un commento

Your email address will not be published.


*