Nuovo bacino d’innevamento e punto per il noleggio, Sauris accelera sul turismo

Una fase dell'incontro svoltosi in Municipio tra l'assessore regionale alle Attività produttive Sergio Emidio Bini e i rappresentanti del Comune di Sauris

La visita dell’assessore Bini nel comune di Sauris.

“Sauris è una comunità del Friuli Venezia Giulia che conta eccellenze produttive capaci di far conoscere la nostra regione a livello internazionale. Una realtà ricchissima anche di produzioni di eccellenza di nicchia che, insieme, richiamano turisti da tutta Italia e da oltre confine. Un plauso alla capacità di questa comunità per aver saputo mantenere la sua unicità, anche sotto il profilo culturale, storico ed enogastronomico, elementi fondamentali su cui puntiamo. Un plauso pure alla sua capacità di fare rete con il resto del territorio per la promozione turistica. La Regione è vicina all’amministrazione comunale e agli operatori locali tutti che, insieme, collaborano per la valorizzazione di un territorio unico, di un paese montano fortemente caratterizzato, dai tratti di tipicità spiccata, forte nella sua identità ma straordinariamente aperto nella sua capacità di stringere relazioni costruttive e virtuose con altre realtà del Friuli Venezia Giulia”.

Sono le parole dell’assessore alle Attività produttive e Turismo, Sergio Emidio Bini, che questa mattina ha raggiunto Sauris per un incontro, nella sede del Municipio, con il sindaco Ermes Petris, la sua giunta, diversi consiglieri comunali e rappresentanti delle associazioni e realtà produttive del territorio. “Per la Regione, Sauris costituisce un territorio su cui è fondamentale puntare, per le sue peculiarità speciali, che ne fanno un punto di attrazione turistica importante in tutte le stagioni. Abbiamo investito 3,5 milioni di euro su questa caratteristica località proprio perché crediamo fortemente in tale realtà montana, così come abbiamo, e stiamo continuamente sostenendo tutti i poli turistici della montagna del Friuli Venezia Giulia: forti in rete, speciali ognuno nella sua unicità”, ha detto Bini durante la riunione nel palazzo del Municipio.

La riqualificazione finanziata dalla Regione per il demanio sciabile di Sauris ha previsto, tra gli altri interventi, la ristrutturazione della pista Zheile, dotata di tutte le reti di sicurezza. Il nuovo bacino di innevamento realizzato a Sauris di Sopra sarà affiancato, poi, a quello di Sauris di Sotto, per garantire la fruibilità delle piste anche in inverni senza precipitazioni nevose. Sono stati finanziati, ancora, il riammodernamento della stazione di monte Richelan e la sua sciovia. Recentissima, infine, l’erogazione di 200mila euro (tutto tramite Promoturismo Fvg), per il rifacimento di un immobile di proprietà comunale destinato a noleggio sci, bike e attrezzature per parco giochi.

L’assessore Bini ha visitato e apprezzato le numerose realtà produttive e di accoglienza turistica di Sauris: l’esponente dell’esecutivo Fedriga ha raggiunto dapprima il prosciuttificio Wolf, che produce il celebre prosciutto Igp da carni esclusivamente italiane, mentre successivamente ha incontrato il titolare del birrificio Zahrebeer. Infine ha fatto visita alle operatrici dell’Albergo diffuso di Sauris (che in Italia e non solo ha fatto scuola), a quelle della Pro loco e dell’ufficio turistico. Bini ha avuto quindi modo di ammirare il demanio sciistico ancora innevato e di raggiungere le sponde del lago, oggetto di un importante intervento di recupero e valorizzazione.

Condividi l'articolo