Cagnolini precipitano nella dolina a Sauris, si mobilitano per salvarli i vigili del fuoco

I cagnolini precipitati nella dolina a Sauris.

Cadono in una forra e per salvarli si devono mobilitare i vigili del fuoco di Tolmezzo. Succede a Sauris, in una vicenda che ha visto protagonisti due cagnolini.

Le operazioni sono andate in scena nel primo pomeriggio di ieri, quando i Vigili del Fuoco del comando di Udine sono intervenuti, con la squadra del distaccamento di Tolmezzo e la partenza Saf (Speleo Alpino Fluviale), a Sauris di Sopra.

Ad allertare i Vigili del fuoco è stato un gruppo di studenti della facoltà di geologia che durante un’uscita per lo studio di alcuni “Sinkhole”, fenomeni naturali nei quali il terreno gessoso sprofonda creando delle doline di vaste proporzioni, hanno notato due cani di taglia media che si aggiravano sul fondo della dolina senza riuscire a risalire.

Giunti sul posto hanno iniziato le operazioni per il recupero degli animali: inizialmente un componente del nucleo SAF è sceso in fondo al “Sinkhole” per saggiare la consistenza del terreno e assicurarsi che la discesa e la successiva risalita non provocassero cedimenti o frane; successivamente assieme ad altri componenti della squadra è ridisceso nella dolina raggiungendo i due cani impauriti.

Inizialmente, a causa dello stress e della paura, i due cani erano diffidenti e non si lasciavano avvicinare poi hanno preso confidenza con i soccorritori che li hanno sistemati in una speciale imbragatura per animali e li hanno caricati sulle spalle e riportati in superficie.

Durante l’intervento, che si è protratto per cinque ore, i padroni dei cani che stavano cercando nella zona gli animali dispersi da due giorni sono giunti dove i Vigili del fuoco stavano eseguendo il soccorso quindi Wiski e Keti sono stati consegnati affamati, ma sani ai legittimi proprietari che li hanno riportati a casa.

Condividi l'articolo