Lo spettacolo degli studenti del linguistico di Tolmezzo per ridisegnare il futuro

Lo spettacolo in scena a Tolmezzo lunedì 31 maggio.

È giusto avere un’idea per cui morire? Fa bene avere un’utopia? Quale memoria ha senso preservare, proteggere, curare, e quale invece è giusto perdere? Dove si trova la tua Età dell’Oro, nel passato o nel futuro?

Su queste domande si interroga “Giorno Zero. La resistenza che verrà non è la prima”, performance a cielo aperto, con cuffie wireless e pubblico in piedi, che debutterà lunedì 31 maggio alle 18 in piazza XX settembre a Tolezzo.

Lo spettacolo, curato dall’associazione Quarantasettezeroquattro e dalla classe 5^A del liceo linguistico Paschini-Linussio e promosso dall’Istituto friulano per la storia del Movimento di Liberazione di Udine con il contributo di Regione e Fondazione Pittini e con il patrocinio del Comune di Tolmezzo, proietta il pubblico in un campo vuoto, una spianata di polvere e rovine, e nel “Giorno Zero”, il giorno in cui “la vita di tutti si spacca a metà”. Un giorno immaginario di catastrofe, in cui ci si scopre orfani di un sistema di regole e valori, in cui ci si trova davanti, incombente e magnifica, la pagina bianca del futuro.

L’idea dello spettacolo. 

Attraverso audio narrazione, sound design e gioco, la performance porta il pubblico a prendere posizione intorno ai temi della memoria e dell’impegno civile, dell’obbedienza e della ribellione, a esporsi e a misurarsi con l’eredità della Resistenza, osservata nel suo essere movimento frammentario, variegato, socialmente sperimentale, con un focus sulle sue componenti femminili e non combattenti.

“Giorno Zero” ha coinvolto le studentesse e gli studenti della 5^A del liceo linguistico, che hanno partecipato scrivendo e interpretando parte della drammaturgia, e messo in campo, in dialogo con l’autore Riccardo Tabilio e lo storico Alessandro Cattunar, le proprie domande e le proprie inquietudini. Gli studenti coinvolti nel progetto sono stati: Arianna Agostinis, Dalila Angileri, Maia Cacitti, Alex Capellari, Federica Cinti, Sheril Del Linz, Nicole Della Pietra, Ilenia Dionisio, Elisa Fachin, Alessia Florit, Nicole Modesti, Rita Morocutti, Chiara Paschini. Allo spettacolo parteciperà, con un contributo in voce, l’attrice Paola Aiello. Le registrazioni delle voci sono state realizzate grazie alla collaborazione del Cinema “David” di Tolmezzo.

Per assistere allo spettacolo, a ingresso gratuito, è necessaria la prenotazione all’indirizzo: www.quarantasettezeroquattro.it/giornozero. Il numero dei posti sarà limitato per garantire le necessarie misure di distanziamento.

(Visited 237 times, 1 visits today)

Note sull'autore