Capodistria, Pirano e Isola verso il riconoscimento di Provincia autonoma

La novità per le coste della Slovenia.

Un ultimo passaggio e la richiesta del litorale della Slovenia di diventare una Provincia autonoma sarà presentata alla Camera di stato. La costa slovena, infatti, ha avviato il procedimento per conformarsi in un’unica realtà, prendendo come esempio la Croazia. In questo caso le autorità ad avanzare la richiesta sono quella di Capodistria, Pirano, Isola e Ancarano.

Il modello sulla quale i tre comuni vogliono raggrupparsi è quello croato, dove appunto ci sono venti regioni o contee amministrative. Per l’Istria regione autonoma, secondo Alojz Kovca, Presidente del Consiglio di Stato, non ci sono ostacoli, anzi. La proposta avanzata dalle quattro autorità risulta essere perfettamente in linea con gli Accordi di pace di Parigi e il Memorandum d’intesa di Londra. Per di più risponde a tutti i criteri necessari per diventare provincia, come il numero di abitanti al potere fiscale, opportunità di sviluppo comune.

La minoranza italiana.

Felice Žiža, presidente della Comunità autogestita della minoranza italiana, ha espresso totale appoggio per la costituzione della nuova Provincia. Il presidente ha confermato che la rappresentanza della minoranza italiana sarà sempre assicurata, anche all’interno dello stesso Consiglio dei sindaci.

Condividi l'articolo