Bottiglia incendiaria nell’ascensore, paura in un condominio di Gorizia

L’episodio avvenuto in un condominio di Gorizia.

Un pomeriggio tranquillo che si è trasformato in attimi di paura e terrore per i condòmini della palazzina di viale 24 Maggio di Gorizia. Nel tardo pomeriggio di ieri, infatti, è stata lanciata una bottiglia incendiaria all’interno dell’ascensore del condominio del civico 7. Immediato l’intervento dei vigili del fuoco, che però hanno trovato già tutto spento. Qualcuno infatti ha avuto la lucidità di utilizzare l’estintore a polvere di uno studio medico per domare le fiamme. Sul posto sono giunti anche gli agenti della polizia, polizia locale e dei carabinieri.

Ma non c’è stata solo una bomba incendiaria al civico 7, sotto mira è finito anche il condominio del civico 5. Alcuni condòmini hanno visto degli sconosciuti raggiungere l’ultimo piano del palazzo. Qui hanno gettato le scarpe, lasciate all’esterno, contro le porte d’ingresso degli appartamenti. In più hanno anche sputato contro gli specchi all’interno dell’ascensore. Ancora ignote le motivazioni del gesto, che alcuni definiscono una semplice “ragazzata”, ma sulle quali le forze dell’ordine stanno già indagando.

Le ipotesi.

La vicenda ha scosso tutti gli abitanti del condominio: nessuno avrebbe mai potuto immaginare un’azione del genere in pieno centro città. Si sono aperte così diverse ipotesi su quelle che possono essere state le motivazioni del gesto. Alcuni pensano alla possibilità di un raid dei no vax, che con gli sputi sul vetro vogliono diffondere il virus. Altri invece hanno avanzato l’idea di un’azione intimidatoria nei confronti di una condòmina. La signora che abita nel palazzo riceve visite tutti giorni a tutte le ore per i servizi che offre e che pubblicizza in determinati siti online. L’ipotesi è quindi che qualcuno avesse voluto compiere un gesto contro di lei.

Condividi l'articolo