Caso Contarena, esposto in Procura. S’indaga per abuso d’ufficio

Esposto in Procura sul caso Contarena.

Continua il braccio di ferro tra il Comune di Udine e la società Spritz time, che gestisce il Contarena. Tra sentenze e ricorsi al momento, come deciso dal Consiglio di Stato, il locale resterà aperto fino al 31 maggio in attesa della sentenza.

Ma alla vicenda, già di per sé complicata, si va ad aggiungere un altro tassello. già lo scorso febbraio è stata presentato, infatti un esposto alla Procura di Udine proprio contro l’amministrazione di Palazzo d’Aronco. Ne è nato quindi un fascicolo con l‘ipotesi di reato di abuso d’ufficio con l’iscrizione di Spritz Time quale parte offesa.

“Visto le ultime situazioni abbiamo deciso di affidarci all’avvocato Federica Tosel perché seguisse gli aspetti penali della vicenda – spiega Edoardo Leone, amministratore unico della società che ha in gestione Contarena – . Abbiamo così depositato un’integrazione di denuncia perché venissero valutati ulteriori fatti che noi riteniamo costituire reati. Aspettiamo che la Procura svolga tutte le indagini di sua competenza. Crediamo di essere stati vittime non solo di una pessima gestione della cosa pubblica ma di veri e propri abusi penalmente rilevanti. Per il momento ci limitiamo ai fatti e cioè che c’è un indagine penale in corso e che Spritz Time risulta parte offesa”.

Condividi l'articolo