Allarme coronavirus nelle case di riposo: “Situazione esplosiva”

Come tutelare per le residenze per anziani durante il coronavirus.

“La situazione nelle case di riposo è diventata esplosiva e va affrontata adeguatamente, non c’è più tempo”. Sono queste le parole di Walter Zalukar, consigliere regionale del gruppo misto, preoccupato per la salute degli ospiti delle strutture regionali.

Zalukar intende sapere, dalla giunta, se esiste un piano operativo in grado di bloccare il contagio tra gli anziani. Infatti, già dieci giorni fa erano state indicate delle linee di azione che, però, non sono state applicate.

“Innanzitutto – spiega il consigliere – occorre stabilire che i nuovi ospiti siano certificati indenni da malattia con almeno due tamponi negativi, svolti a distanza di più giorni”. Inoltre, per Zalukar, è necessario individuare delle strutture in grado di ospitare le persone in quarantena che non necessitano dell’ospedale.

Le case di riposo sembrano essere i più importanti focolai di infezione. Infatti, il coronavirus uccide maggiormente gli over 70. “La protezione della popolazione anziana è un dovere morale -conclude Zalukar – e le misure di isolamento sono quelle più efficaci nella mitigazione del Covid-19″.

(Visited 1.179 times, 1 visits today)

Note sull'autore