Furbetti dei rifiuti, 27 sanzioni a Monfalcone: “La città è piú pulita”

La polizia locale di Monfalcone.

L’intenso controllo a Monfalcone sul rispetto del regolamento dello smaltimento dei rifiuti urbani, iniziato a gennaio 2021 con costanza e progettualità, sta dando risultati visibilmente riscontrabili. “La città risulta molto pulita e ce lo dicono non solo i Monfalconesi ma anche i visitatori da fuori”, commenta il sindaco nell’anticipare i dati del monitoraggio 2022 da gennaio ad oggi.

In meno di due mesi i controlli effettuati dagli uomini della polizia locale, in borghese, nei luoghi di più densità abitativa, hanno portato ad accertare 27 sanzioni. “Le sanzioni servono a scoraggiare i trasgressori e ad evitare che i costi degli abbandoni ricadano sull’intera cittadinanza”, ha precisato il sindaco. I dati forniti dal Comando di polizia riportano: 39 servizi effettuati, 27 sanzioni accertate da 200 euro l’una.

Nel 2021 furono 262 i controlli effettuati e 222 le sanzioni accertate. Controlli quadruplicati rispetto al 2020, per rispondere alla volontà dell’amministrazione di porre fine ad un fenomeno che degrada la città ed è irrispettoso del decoro e del corretto comportamento civile dei più. “Il risultato attuale è il frutto di tante, tante azioni che stiamo facendo: il pulitore, Vasco, i libretti formativi per Fincantieri, i ciccami e il grande risultato ottenuto appunto con il Nucleo di Tutele Ambientale che coglie i trasgressori in fragrante”, conclude il sindaco.

Condividi l'articolo