Torna in Fvg per conoscere la ragazza della chat, ma finisce tra le braccia dei carabinieri

L’uomo dovrà scontare oltre 7 anni.

Con mossa fulminea aveva rubato dalle mani l’iphone di ultima generazione e poi via di corsa per far perdere le proprie tracce. Dopo l’affannosa corsa ed ancora zuppo di sudore, si era steso su una panchina all’ombra di un albero a riposarsi, nascondendo per bene il “suo nuovo” smartphone dentro lo zaino, affinché qualche male intenzionato non glielo rubi. Dal sonno ristoratore era stato improvvisamente svegliato dai carabinieri che rintracciano l’iphone tramite la localizzazione, e per lui scatta la denuncia.

A distanza 15 anni dal fatto, però,  viene nuovamente destato all’improvviso dal suo placido sonno, dai militari del Nucleo Radiomobile di Aurisina, impegnati insieme alla pattuglia di Basovizza nei controlli di retrovalico. L’uomo sta rientrando in Italia per raggiungere, in una località di mare, una ragazza conosciuta via chat su un sito. Sul conto del 39nne, cittadino romeno, pende un mandato di cattura. Deve scontare 7 mesi e 28 giorni di reclusione per furto aggravato. Così i militari , dopo aver proceduto al suo arresto, lo accompagnano presso il carcere del Coroneo.

Condividi l'articolo