A tre mesi dal primo caso di coronavirus in Friuli, la mappa dei comuni dove è ancora presente il rischio contagio

Molti Comuni in Friuli e in provincia di Gorizia ancora alle prese con il coronavirus.

Il 29 febbraio scorso il Friuli Venezia Giulia entrava nel tunnel del coronavirus. In quella data, nella nostra regione, si è registrato il primo caso accertato. Da allora, dopo fasi difficili – per la salute e le libertà individuali – di acqua sotto i ponti ne è passata tanta e il virus ha di molto frenato la sua corsa. Oggi, a tre mesi di distanza, quanti sono i comuni Covid free? In quali territori, invece, si registrano ancora persone positive al coronavirus o in quarantena? Ad aiutarci sono i dati della Protezione civile Fvg, aggiornati a oggi.

In Friuli, quelli completamente liberi dal coronavirus non sono moltissimi. Se il capoluogo Udine non registra più positività al suo interno dal 9 maggio, oggi deve fare ancora i conti con 40 quarantene. Tante anche le persone “sotto osservazione” a Santa Maria La Longa (27 quarantene), Cervignano (13), Cividale, Lignano Sabbiadoro e Pasian di Prato (7), Campoformido (6), Martignacco e Majano (5 più un positivo). Ad Attimis, Palmanova, Codroipo e Tarcento sono 4, a Lestizza, Tricesimo, Fagagna, Pradamano e Rivignano Teor 3. I Comuni con ancora due persone in quarantena sono Coseano, Forgaria, Tolmezzo, San Daniele, Majano, Reana del Rojale, Pavia di Udine, Palazzolo dello Stella, Ruda, San Vito di Fagagna e Terzo di Aquileia. Un caso di quarantena a Tarvisio, Sutrio, Arta Terme, Verzegnis, Prato Carnico, Gemona, Osoppo, Sedegliano, Bertiolo, Moruzzo, Cassacco, Pagnacco, Remanzacco, Moimacco, San Giovanni al Natisone, San Leonardo, Bagnaria Arsa, Buttrio, Pozzuolo del Friuli, Corno di Rosazzo, Mortegliano, Castions di Strada, Ronchis, Marano Lagunare, Aquileia e Gonars.

Non mancano, poi, i territori dove si registrano ancora positività al Covid-19. È così a Paluzza, dove si sommano 7 positivi al tampone (più una persona in quarantena), Latisana (3, più 9 quarantene) Nimis (un positivo e 3 quarantene), Campolongo Tapogliano (con anche una quarantena), Amaro e San Giorgio di Nogaro (1).

In provincia di Gorizia, invece, sono 16 i Comuni ancora alle prese, in un modo o nell’altro, con l’emergenza. Nel capoluogo, a oggi si contano 15 persone in quarantena e 6 positivi. Fra i territori più alle prese con il coronavirus in questa fase ci sono Monfalcone (ben 38 casi di quarantena e 2 positivi), Staranzano (rispettivamente 6 e 5), San Canzian d’Isonzo e Cormons (6 e 2) e Ronchi, con 8 quarantena e una persona positiva.

Rimanendo sui Comuni con più quarantene, spiccano Fogliano Redipuglia (8 casi), Grado (7, più due positivi) e Savogna d’Isonzo (4). Due, invece, riguardano residenti di Capriva (2). Un solo caso, poi, per Doberdò del Lago, Sagrado, San Floriano del Collio. Per quanto riguarda i territori con un caso di positività al tampone ci sono Medea, Turriaco (dove si somma una persona in “osservazione”) e San Pier d’Isonzo, dove si registrano anche due positivi.

Molti territori, dunque, vedono la luce in fondo al tunnel. Per altri, “l’etichetta” di Covid free arriverà in un secondo momento. Questione di tempo.

(Visited 8.606 times, 1 visits today)

Note sull'autore