Bitcoin e il primato del Mondo Digitale

È il momento giusto per investire? Se agirai d’astuzia, risposta la è si.

Come fervente appassionato di Bitcoin, mi imbatto spesso nella seguente obiezione: contrariamente alle cose fisiche, analogiche, Bitcoin e simili risorse crittografiche sono completamente virtuali e digitali.

In quanto tali, non sono né tangibili né comprensibili e mancherebbero quindi di qualsiasi base di valore reale.

A causa della loro natura digitale, molte persone si oppongono ancora al Bitcoin, si rifiutano di prenderlo sul serio o lo considerano del tutto troppo spaventoso. Alcuni addirittura associano la criptovaluta ad altri sviluppi inquietanti e sgradevoli nella tecnologia e nella trasformazione digitale in corso.

Non aver paura del mondo digitale

Tra le maggiori minacce digitali sembra esserci il fenomeno dei media “deepfake”. Questo è un termine di uso comune dal 2017 per la tecnologia utilizzata per creare immagini e video dall’aspetto ingannevolmente autentico.

Molti politici, attori e altre celebrità sono già caduti vittime di questa pratica. I video deepfake mettono in bocca parole che non hanno mai detto o fanno compiere azioni che non hanno mai fatto. Cosa è reale e cosa non lo è?

Alcuni tecnofobi temono che, poiché le capacità del mondo digitale stanno sempre più offuscando le nostre nozioni di realtà e di cosa sia artificio, la vita politica e sociale possa diventare sempre più confusa e agitata.

La democrazia basata sul fatto che il discorso civile e il dibattito pubblico avvengano tra cittadini istruiti e illuminati è molto in pericolo perché il “falso” diventerà indistinguibile dalla verità.

All’interno della reazionaria sfiducia nei confronti di tutto ciò che è digitale, anche il Bitcoin sta ottenendo la sua parte di contraccolpo. Se questo tipo di sfiducia risuona con te, sono qui per dirtelo: alcuni di questi rischi associati a un mondo sempre più digitale sono certamente veri. Ma Bitcoin è il tuo alleato, non il tuo nemico in questo.

Quando si guarda al Bitcoin, la giustapposizione di analogico e digitale potrebbe sembrare ovvia a prima vista, seppur analizzandola ulteriormente rivela alcuni colpi di scena interessanti.

Sebbene il Bitcoin sia virtuale e non fisico, come nuova manifestazione di denaro ha in realtà superato molte caratteristiche di ciò che è tipicamente associato al regno digitale. Inoltre Bitcoin è facile da ottenere per chiunque, attraverso l’utilizzo di piattaforme affidabili come tesla coin.

Bitcoin come risorsa

È interessante notare che il Bitcoin come risorsa subisce costi marginali crescenti nella produzione, una caratteristica che può essere vista in combinazione con l’oro, un bene tangibile del mondo corporeo. Più oro viene prodotto, più diventa costoso.

Nel caso di Bitcoin, la produzione di nuove unità è impostata algoritmicamente a un massimo per blocco/intervallo di tempo. In altre parole, per quanto ci si provi, non si può mai produrre più Bitcoin in un periodo di circa 10 minuti rispetto alla quantità specificata dal codice. È questa scarsità digitale importata tramite il mondo reale che rende il Bitcoin potenzialmente prezioso.

Bitcoin come strumento al portatore digitale

Uno strumento al portatore si riferisce a uno strumento che è pagabile a chiunque lo possieda ed è negoziabile solo per trasferimento.

Bitcoin non è solo digitalmente scarso ma, per sua stessa natura, è simile a uno strumento al portatore, un’altra caratteristica in cui Bitcoin contraddice la consueta nozione di beni digitali. Poiché Bitcoin assomiglia a uno strumento al portatore, può essere tenuto in modo indipendente e separato da qualsiasi terza parte.

Mentre detenere Bitcoin non conferisce a un detentore di Bitcoin alcun diritto nei confronti di alcun emittente tangibile, il possesso di Bitcoin autorizza effettivamente un detentore di Bitcoin a farli spendere in modo univoco, ovvero il protocollo Bitcoin esegue automaticamente e innegabilmente una transazione Bitcoin una volta avviata da un legittimo proprietario.

Questo dimostra che avere Bitcoin è associato a una sorta di diritto sottostante contro una sorta di emittente, il protocollo Bitcoin.

Così il crypto asset ha dimostrato per la prima volta nella storia che gli strumenti al portatore non devono più essere stampati su carta per avere queste caratteristiche. Bitcoin ha risolto il problema della doppia spesa e non può essere copiato. È la perfetta combinazione dei vantaggi del mondo analogico e digitale.

Conclusione

Molti ancora non apprezzano l’ingegnosità di questa combinazione. Tuttavia, è importante riconoscere che si basa su un modo di pensare che sta perdendo sempre più validità. Per sempre più persone il digitale è diventato una questione scontata.

Condividi l'articolo