Muore tra le fiamme della camera da letto nella sua villa a Fagagna

La tragedia a Villaverde di Fagagna.

Hanno visto il fumo riempire l’aria e la puzza tremenda di plastica stringersi alla gola. I vicini hanno dato subito l’allarme, ma quando i vigili del fuoco volontari di San Daniele e di Udine sono arrivati sul posto, questo pomeriggio, poco dopo le 18,30, nella villa di via dei Carpini, al numero 72 a Villaverde di Fagagna, era purtroppo già troppo tardi.

L’anziana, Liana Comuzzi di 71 anni, che viveva da alcuni anni sola nella casa, era già morta asfissiata dalle esalazioni dell’incendio e dalle fiamme. I soccorsi l’hanno trovata a terra esanime nella camera da letto, che dà sul giardino laterale, di una villa su due livelli, dove abitava da almeno una trentina d’anni.

Una tragedia su cui ora dovranno fare luce gli inquirenti. La donna, un’ex infermiera dell’ospedale Gervasutta di Udine, viveva lì sola, dopo la separazione dal marito, un commercialista della zona. Soffriva di una brutta malattia che l’aveva progressivamente debilitata, rendendole anche difficile muoversi.

In casa nei lavori era aiutata di giorno da una badante. La coppia non aveva figli. Le fiamme potrebbero essere state originate da un cortocircuito all’apparecchio per l’ossigeno, che usava per respirare in camera da letto. Ma per ricostruire con sicurezza cosa sia accaduto occorreranno ulteriori accertamenti.

La notizia della tragedia ha gettato nello sconcerto gli altri residenti della via, che conoscevano la donna da una vita, anche se ultimamente la vedevano uscire sempre più sporadicamente a causa della malattia.

Condividi l'articolo