Incidenza sopra il livello di allarme in tutte le province e aumento dei posti letto occupati negli ospedali, i dati Covid che preoccupano in Fvg

I dati sul Covid che preoccupano nel monitoraggio Gimbe sul Fvg.

Continuano i segnali di allarme sull’andamento della pandemia da Covid in Fvg. E la zona gialla sembra avvicinarsi sempre più. È la sintesi dell’ultimo monitoraggio settimanale elaborato dalla Fondazione Gimbe e riferito al periodo fra il 3 il 9 novembre.

Due province Fvg con oltre 150 casi ogni 100mila abitanti.

In Italia ci sono 66 Province con un’incidenza pari o superiore a 50 casi per 100.000 abitanti: in Friuli Venezia Giulia, Lazio e Veneto tutti i territori provinciali superano questa soglia. In tre Province si contano oltre 150 casi per 100.000 abitanti e due sono legate al nostro territorio regionale: Trieste (479), Bolzano (260) e Gorizia (221). “Numeri – commenta Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe – che dovrebbero indurre gli amministratori locali a considerare restrizioni su base comunale o provinciale, per evitare che la diffusione del contagio trascini l’intera regione in zona gialla”.

L’impennata dell’incidenza.

Dal 3 al 9 novembre in Fvg per ogni 100mila abitanti si sono registrati 479 nuovi contagi a Trieste, 221 a Gorizia, 121 a Udine e 93 a Pordenone. E così, l’incidenza in regione è salita a 292 casi, sempre ogni 100mila abitanti, valore più elevato d’Italia dietro soltanto a quello della provincia autonoma di Bolzano (412). Sempre nell’analisi Gimbe, nella settimana presa in esame è stata riscontrata una variazione del +52,3% di nuovi casi, ben al di sopra della media nazionale (+37,7%).

La situazione negli ospedali.

Cresce anche l’occupazione di posti letto negli ospedali da parte di pazienti positivi al Covid. In Fvg le terapie intensive hanno raggiunto l’11%, superando così la prima soglia critica verso la zona gialla: il tetto è stato sforato soltanto dalla nostra regione e dalle Marche. In aumento anche i posti letto occupati in area medica, passati dal 6% della settimana precedente al 10% attuale: si torna in giallo soltanto se il valore va oltre il 15% (e l’incidenza rimane così alta).

Infine, in Friuli Venezia Giulia la popolazione che ha completato il ciclo vaccinale è pari al 74,5% (la media Italia è del 76,4%), un numero al quale aggiungere un ulteriore 2,9% (media Italia 2,6%) solo con prima dose.

Condividi l'articolo