Prezzi folli per la legna in Fvg, un bancale costa 350 euro

Impennata dei prezzi della legna in Fvg

Cresce il costo del pellet, passato da 4 a 12 euro in un anno, ma anche il prezzo della legna non scherza: un bancale può arrivare a costare anche 350 euro.

Rincari dovuti a diversi fattori: l’aumento della domanda, dato che molte persone hanno optato per le biomasse per evitare gli aumenti del gas; la crescita dei prezzi dell’energia e il blocco che diversi Paesi hanno messo alle esportazioni sulla legna da ardere, vincolandola al mercato interno.

E così, di ciocchi per le nostre stufe ce n’è sempre di meno, e costano: da Zanutta, un bancale costa sui 330 euro (più trasporto) e anche diversi altri rivenditori della provincia di Udine hanno prezzi che partono dai 300 e possono superare anche i 350 euro, a seconda dei tagli e della tipologia di legna ed essicatura.

I prezzi sono leggermente più bassi nei 34 punti vendita del Consorzio Agrario del Fvg che ha una promozione ad hoc: fino al 15 ottobre, un bancale di legna di faggio costa tra i 295 e i 299 euro (a seconda della lunghezza dei ciocchi). Al Circolo Agrario Friulano, dal primo ottobre, i prezzi di vendita vanno dai 290 euro a bancale, ai 335 per la legna essiccata e ai 350 euro per quella certificata.

Condividi l'articolo