Le foreste del Friuli saranno rimboschite con i pioppi, parte il piano

Bando approvato dalla giunta regionale del Fvg.

Le foreste del Friuli saranno rimboschite con i pioppi. Approvato infatti dalla giunta regionale del Fvg il bando per l’accesso agli investimenti nello sviluppo delle aree forestali e nel miglioramento della reddittività delle foreste. In termini di risorse a disposizione per l’annualità 2022 sono assegnati 2 milioni 235mila euro (di cui 963mila 732 del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale).

Come ha spiegato l’assessore alle Risorse agroalimentari e forestali Stefano Zannier, il bando è finalizzato al consolidamento della produzione del legno attraverso la pioppicoltura a basso impatto ambientale – realizzata sulla base di protocolli di certificazione forestale – e prevede la concessione di un aiuto in conto capitale per le operazioni di imboschimento con cloni di pioppo, con durata del ciclo vegetativo non inferiore a otto anni. L’intervento deve ricadere su superfici regionali agricole e non agricole, ad esclusione di quelle delle aree svantaggiate.

I potenziali beneficiari della misura sono tutti i soggetti pubblici o privati, anche in forma associata, che siano proprietari o titolari di diritto reale di godimento del bene. Nel caso di terreni demaniali possono accedere al bando i soggetti privati o i Comuni gestori dei terreni.

Il sostegno viene erogato in forma di conto capitale secondo l’aliquota dell’80 per cento. Le domande possono essere presentate, come negli anni precedenti, entro il 31 luglio.

Condividi l'articolo