Sospese perché non vaccinate, ricorso respinto per due sanitarie in Friuli

Il ricorso respinto per due sanitarie in Friuli.

Non avevano accettato la sospensione dalla loro occupazione perché non vaccinate e avevano fatto ricorso, ma è stato respinto. È quanto ha stabilito il giudice del lavoro di Pordenone nei confronti di due operatrici sanitarie in forza ad Asfo (Azienda sanitaria Friuli Occidentale).

Secondo quanto affermato dall’Ordine degli infermieri di Pordenone, il tribunale avrebbe spiegato in maniera chiara come le due non avessero alcun motivo per essere esentate dalla immunizzazione.

E così, per le due sanitarie è arrivata un’ulteriore bocciatura del ricorso, dopo quelle già maturate al Tar e al Consiglio di Stato.

Condividi l'articolo