Tra degustazioni, storia e danze, cosa c’è da sapere per il weekend di “Contea” a Gorizia

L’evento a Gorizia.

E’ stato un nobile vero a inaugurare la prima edizione dell’evento “Contea” e lo ha fatto, insieme al suo seguito, attraverso una rievocazione in abiti medievali che ha ripercorso il momento in cui il nome di Gorizia si affacciò per la prima volta nella storia ufficiale.

“Siamo di fronte a un’iniziativa che diventerà un punto fermo nella programmazione annuale degli eventi goriziani – ha rimarcato il sindaco, Rodolfo Ziberna, che ha presentato le ultime novità insieme agli assessori Fabrizio Oreti, Marilena Bernobich e Stefano Ceretta mentre l’assessore Roberto Sartori era impegnato nella commissione per le misure sulla sicurezza -, perché valorizza la storia di questo territorio nei suoi vari aspetti enfatizzando una delle sue caratteristiche principali, ovvero l’intreccio con altre aree, storie, culture e cucine europee. Nessun’altro confine come quello goriziano riesce a essere compendio della storia d’Europa e, in questo, si incastra perfettamente la candidatura a capitale europea della cultura di Nova Gorica e Gorizia ma anche quella a patrimonio Unisco del Collio – Brda. Sia il programma culturale sia quello enogastronomico rispecchieranno questa filosofia, con gli inevitabili e sempre graditi sconfinamenti”.

Tanti gli ospiti nel Villaggio della mente, da Valerio Massimo Manfredi a Paolo Mieli, da Angelo Floramo a Marco Englaro e Carlotta Kovatsch. Ma anche tantissimi autori e storici locali, con il coinvolgimento delle librerie goriziane. E poi spettacoli teatrali, concerti e rievocazioni. Tanta attesa anche per  il Villaggio del gusto in piazza Battisti dove ci sono tantissimi piatti tipici.

Tra sabato 25 e domenica 26 settembre, sparsi per la città ci saranno tantissimi eventi ad accogliere gli avventori. Dalle visite guidate ai giardini e al castello della città alle rievocazioni con le danze del ‘300 e del’400. Dalla passeggiata a tema alle degustazioni. In più, davanti alle librerie come la Ubik e la Faidutti ci saranno gli incontri con gli attesissimi autori.

Per poter partecipare alla manifestazione “Contea” è necessario effettuare una registrazione sul sito. Una volta aperta la pagina web verranno richiesti alcuni dati obbligatori, in particolare nome, cognome, la email, il numero di telefono. A questo punto verrà inoltrata una mail con all’interno un QR code che dovrà essere mostrato agli addetti presenti alle porte di ingresso della manifestazione sia quando si entra che quando si esce.

(Visited 1.866 times, 1 visits today)

Note sull'autore