Una speranza per il piccolo Antonio, la sua malattia rara curata con il prezioso farmaco salva vita

Il medicinale aiuterà il bambino.

Bellissima notizia dal Sud Italia. All’ospedale Santobono di Napoli è infatti arrivato il Zolgensma, il farmaco più costoso al mondo, ed è stato somministrato al piccolo Antonio, affetto da una malattia rara. Un piccolo miracolo per la famiglia di origini goriziane che arriva proprio con l’avvicinarsi delle feste natalizie. A darne comunicazione Anna Cisint, sindaco di Monfalcone, tra le prime ad interessarsi fin da subito della vicenda e che ha riportato anche i ringraziamenti da parte della mamma del piccolo Antonio a tutti coloro che hanno aiutato il bambino.

La malattia rara.

Il bambino, 10 anni, è affetto dalla Sma1, una rara patologia degenerativa, che compromette alcune delle funzioni basilari per il corpo: muoversi, respirare. Per le cure però era necessario il Zolgensma, un farmaco da 2 milioni e mezzo di euro. Una spesa che la famiglia del piccolo Antonio non poteva sostenere. Inoltre, c’erano dei parametri che bloccavano la possibilità di poter accedere alla cura, legati all’età e alla capacità di deglutire. Il Zolgensma infatti viene somministrato solo a bambini molto piccoli ed era stato confermato che Antonio aveva la possibilità di deglutire all’1%. Nonostante ciò i genitori e i medici non si sono arresi.

La famiglia di Antonio aveva avviato una raccolta fondi per raggiungere i soldi necessari, ma non erano riusciti nell’obiettivo. A marzo scorso però i parametri erano cambiati e così alla fine il Zolgensma è arrivato al nosocomio napoletano, uno dei più eccellenti a livello nazionale. Continuando la cura, nei successivi sei mesi il piccolo Antonio potrà già avere dei miglioramenti importanti.

(Visited 634 times, 1 visits today)
Autore: Jeena Cucciniello

Note sull'autore