A Monfalcone una nuova piscina, sfrutterà l’acqua calda delle terme

Nuova piscina a Monfalcone

Monfalcone avrà una nuova piscina che, assieme all’impianto termale, offrirà un vero e proprio polo del benessere, realizzato in chiave sostenibile.

L’impianto, infatti, sfrutterà l’acqua calda del vicino centro termale riducendo i costi. “Sarà un polo sostenibile, completo, che risponde al mercato in termini economici e ambientali, oltre che al cittadino – ha spiegato il sindaco Anna Maria Cisint, presentato il progetto di fattibilità tecnico economica -. Ecco perché proponiamo una nuova piscina comunale tarata sui criteri del risparmio energetico. Bisogna scegliere la strada della sostenibilità: oltre che mare, sole e vento, abbiamo la fortuna di avere l’acqua calda“. L’idea infatti è di realizzare il nuovo impianto vicino alle terme di via Timavo, in un’area di proprietà del Comune. “Il problema dei gestori delle piscine è sempre stato il costo del riscaldamento e dell’energia – ha continuato Cisint -; vogliamo quindi realizzare un polo del benessere, nella contiguità fisica dei due complessi. Ciò ci consentirà l’utilizzo dell’acqua termale che sgorga dalle falde”.

Sono previste una piscina interna ed una esterna che consentano l’attività sportiva, secondo il modello del project financing di iniziativa pubblica: “Non dimentichiamoci infatti – ha concluso il sindaco -, che maggiori sono i costi di gestione, maggiore è il prezzo del servizio. I maggiori costi sono a carico della Comunità: il progetto diventa così un modo per contenere le tariffe, i costi di gestione e i contributi a carico del bilancio comunale e delle famiglie”.

Condividi l'articolo