Schiamazzi, bivacchi e alcolici: sospesa la licenza a 4 negozi etnici di Monfalcone

Sospesa l’attività di 4 negozi del centro di Monfalcone.

E’ stato notificata nei giorni scorsi ai titolari di quattro negozi di nazionalità bengalese con sede nel centro di Monfalcone, il provvedimento del Questore di Gorizia che dispone, per motivi di ordine e sicurezza pubblica, la sospensione dell’autorizzazione per la gestione delle attività di vicinato.

Alle attività di commercio la restrizione è stata imposta in quanto le attività hanno violato per 2 volte negli ultimi mesi l’ordinanza sindacale, emanata ai sensi dell’art. 50 del Tuel, che impone la chiusura della stessa alle ore 20 e 30 detenga alcolici o qualora risulti debitrice del Comune per imposte o sanzioni.

Le varie ordinanze violate erano state emesse per contrastare atti di inciviltà urbana come schiamazzi, bivacchi e consumo di alcolici per strada e che i richiamati fenomeni pregiudizievoli alla vivibilità nella zona erano legati alla diffusione ed al consumo di bevande alcoliche in quanto, così come emerso dai numerosi sopralluoghi effettuati dalla polizia locale, alcune attività commerciali effettuavano una vendita a basso costo di bevande alcoliche contribuendo così all’incremento dei consumi di alcol e quindi ai fenomeni di disturbo. A seguito di queste ordinanze la polizia locale aveva accertato 2 violazioni negli ultimi mesi.

Il decreto di sospensione, predisposto con un’azione coordinata tra la polizia locale del Comune di Monfalcone, e la Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Gorizia, avrà una validità di 10 giorni per un’impresa che è risultata recidiva e di 7 per le altre tre.

Condividi l'articolo