Il sogno dell’Apu svanisce, tracollo in gara 4 a Verona.

La partita dell’Apu Udine in gara 4 di finale di Legadue.

Fine del sogno. L’Apu Old Wild West Udine crolla malamente in gara 4 a Verona perdendo 83 a 57. Verona si aggiudica la serie per 3 a 1 e torna in serie A dopo 20 anni, per Udine una cocente delusione dopo una stagione trionfale da 26 vittorie su 30 in campionato e la vittoria della Coppa Italia di Legadue.

Si pensava che i friulani avrebbero offerto una prova d’orgoglio in gara 4, ma invece la partita è stata senza storia fin dalla palla a due. Verona parte subito 7 a 0 e guadagna subito la doppia cifra di vantaggio a fine primo quarto (24 -14). L’Apu non segna mai da fuori e viene stritolata dalla difesa scaligera. All’intervallo è già notte fonda per gli ospiti sotto di 18 punti (47-29). Udine non riesce proprio a reagire e il secondo tempo si trasforma in una passerella per i veronesi. Si salva il solo Cappelletti, vero leader di questa squadra, che ne segna 16.

A fine partita un delusissimo coach Matteo Boniciolli commenta: “Faccio i complimenti a Verona che ha giocato meglio per quattro partite. Globalmente hanno giocato nettamente meglio di noi nella serie. Faccio i ringraziamenti al presidente Pedone, al consiglio d’amministrazione e a i ragazzi che sono stati straordinari. Ringrazio lo staff tecnico ed organizzativo. Chiaramente finire la stagione così è doloroso soprattutto per chi come me non ha molto tempo davanti per fare questo mestiere. Per quanto riguarda il futuro ragioneremo a bocce ferme”.

Condividi l'articolo