La friulana Michela Battiston argento agli europei di sciabola

Michela Battiston argento nella prova a squadre.

Da riserva rivelazione alle Olimpiadi di Tokyo a ultima frazionista agli Europei di Antalya. Questa è la splendida parabola realizzata in meno di un anno di Michela Battiston, sciabolatrice classe ’97 da Malisana di Troviscosa. L’atleta in forza all’Aeronautica Militare oggi in Turchia ha conquistato con le compagne Rossella Gregorio, Martina Criscio ed Eloisa Passaro un importante argento nella prova a squadre. L’Italia è stata fermata solamente in finale, con un perentorio 45-23, dalla Francia.

La gara delle azzurre era iniziata ai quarti con le padroni di casa della Turchia. Sotto 25-20, l’Italia grazie ad una grande prova di Rossella Gregorio, che fino a quel momento era stata tenuta a riposo, si è riportata in vantaggio e ha chiuso poi, sempre con la friulana, 45-40. Il migliore match di giornata è stato senz’altro quello di semifinale con la quotata Ungheria. Azzurre sempre avanti e Michela Battiston a mettere il sigillo sul 45-38 finale. Nella finale la Francia ha preso subito un margine importante nelle prime frazioni e non si è mai voltata indietro.

“Oggi abbiamo iniziato un po’ contratte con la Turchia – il commento a fine gara di Michela Battiston – ed è comprensibile vista l’importanza della manifestazione. Per me, tra l’altro, è la prima volta a un Europeo. Poi però con l’Ungheria siamo state brave, gestendo al meglio il match e conducendolo in porto senza patemi. La nostra è una squadra unita e compatta, sappiamo scherzare quando serve e caricarci nei momenti in cui ce n’è bisogno”.

Straordinaria la prova della spada maschile che dopo 23 anni oggi è tornata sul tetto d’Europa, superando con dei finali thrilling prima la Svizzera ai quarti e in semifinale la Francia. Senza discussioni, invece, la finale con Israele per Davide Di Veroli, Gabriele Cimini, Andrea Santarelli e Federico Vismara.

Italia prima nel medagliere.

L’Italia chiude così gli Europei di Antalya 2022 al primo posto del medagliere con 14 podi, record assoluto per una spedizione azzurra nella kermesse continentale. In Turchia sono stati conquistati quattro ori (con il fiorettista Daniele Garozzo, le squadre di fioretto femminile e maschile e quella di spada maschile), sette argenti (con Arianna Errigo nel fioretto, Luca Curatoli nella sciabola, Rossella Fiamingo nella spada, Tommaso Marini nel fioretto, Rossella Gregorio nella sciabola, la squadra delle spadiste e delle sciabolatrici) e tre bronzi (Alice Volpi nel fioretto femminile, la spadista Mara Navarria e il fiorettista Giorgio Avola

Condividi l'articolo