Abbattuta la pianta simbolo di Feletto, ma la tradizione continuerà con il “figlio”

Quest’anno per il bagolaro non c’è stato il risveglio vegetativo.

Ieri mattina purtroppo è stato abbattuto il bagolaro di piazza Santa Caterina a Feletto. Negli ultimi anni la pianta ha avuto un graduale deperimento fisiologico, probabilmente nato da problemi radicali, e nonostante le attenzioni quest’anno non c’è stato risveglio vegetativo.

Il simbolo del “Bulâr” però continuerà con il “figlio”, nato spontaneamente nella rotonda che, seppur piccolino, dà maggiori garanzie di sviluppo. Il lavoro è stato svolto dalla squadra dell’ufficio Manutenzioni del Comune di Tavagnacco, coinvolgendo anche i ragazzi delle Borse Lavoro Giovani.

Condividi l'articolo