La nuova squadra alla guida dell’Università di Udine, chi sono i prof che affiancheranno il rettore Pinton

Le nomine e le deleghe.

Il rettore dell’università di Udine, Roberto Pinton, ha definito la squadra dei docenti che lo affiancheranno nella gestione dell’ateneo per l’anno accademico 2019-2020. Il prorettore è Angelo Montanari, professore ordinario di Informatica, che mantiene il ruolo che aveva ricoperto lo scorso anno accademico, quando aveva sostituito proprio Pinton.

Quattro i delegati di area, ovvero i docenti che eserciteranno le funzioni del rettore per ampie aree strategiche e di competenza e su cui si sono concentrate le maggiori novità del nuovo rettore. Novità assoluta è Andrea Cafarelli, professore ordinario di Storia economica, che assume la delega alla Didattica. Alessandro Gasparetto, docente ordinario di Meccanica applicata alle macchine ed ex delegato di settore alla Qualità, sarà il nuovo delegato alla Ricerca. Marina Brollo, professoressa ordinaria di Diritto del lavoro, assume la nuova delega al Trasferimento della Conoscenza (ovvero quella che solitamente viene definita come terza missione dell’Università). Infine, Giorgio Alberti, professore associato all’Assestamento forestale e selvicoltura, continuerà a seguire l’Internazionalizzazione, promossa però a delega di area.

Angelo Montanari presidente del Capitolo italiano dell’Associazione europea di informatica teorica e del Comitato di indirizzo del Simposio internazionale Time (Temporal Representation and Reasoning). Direttore del dipartimento di Matematica e informatica dal 2007 al 2009, coordinatore del Consiglio unificato dei corsi di laurea e laurea magistrale di area informatica dal 2010 al 2013, coordinatore del Nucleo di valutazione dal 2013 al 2017 e prorettore vicario (2018/19) dell’ateneo. Autore di più di 250 pubblicazioni apparse su riviste e atti di convegni internazionali, svolge attività di ricerca nelle aree dell’informatica teorica, dell’intelligenza artificiale e delle basi di dati. Partecipa a numerosi progetti di ricerca e di ricerca e sviluppo nazionali e internazionali, in molti casi nel ruolo di coordinatore. Si interessa da sempre dei rapporti fra scienza, filosofia ed (tecno)etica.

Andrea Cafarelli è stato coordinatore del corso di laurea magistrale in Banca e finanza e dei corsi di laurea in Economia aziendale (sedi di Udine e Pordenone) e in Economia e commercio. Ha ricoperto il ruolo di delegato alla didattica e di direttore vicario del Dipartimento di Scienze economiche e statistiche, dove svolge la sua attività didattica, insegnando Storia economica, Storia dell’impresa e Storia dell’impresa pubblica. Autore di numerose pubblicazioni scientifiche, fa parte del board di alcune delle principali riviste del settore e ha partecipato a progetti di ricerca di rilevanza nazionale e internazionale.

Alessandro Gasparetto è dal 2007 professore ordinario di Meccanica applicata alle macchine presso il dipartimento Politecnico di ingegneria e architettura, dove tiene i corsi di Meccanica delle vibrazioni, Meccanica applicata alle macchine, Meccatronica e robotica. La sua attività di ricerca si svolge nell’ambito della robotica, della meccatronica e del controllo di sistemi meccanici. Ha partecipato a numerosi progetti di ricerca in ambito nazionale e internazionale, ed è autore di circa 200 pubblicazioni internazionali.

Marina Brollo prima donna presidente dell’Associazione italiana di Diritto del lavoro e della sicurezza sociale, direttrice del master per l’Inclusione delle diversità (Mind). Già preside della facoltà di Economia, direttrice del dipartimento di Scienze giuridiche, commissaria per l’Abilitazione scientifica nazionale, presidente del Comitato unico di garanzia per le pari opportunità e delegata alle risorse umane. Coordinatrice di vari Progetti di ricerca di interesse nazionale (Prin) e di progetti cofinanziati dall’Unione europea (per es. Pro-RetePA). Componente del gruppo di lavoro Anvur per le riviste e le collane scientifiche, componente del Consiglio di reggenza della Banca d’Italia (sede di Trieste) e responsabile del laboratorio Lavoro. Autrice di 140 pubblicazioni, in particolare su trasformazioni del mercato del lavoro, professionalità, contratti flessibili, pari opportunità e sistema universitario. Componente di riviste e collane di rilievo nazionale e internazionale.

Giorgio Alberti laureato in Scienze forestali ed ambientali all’università di Firenze nel 2002, dottore di ricerca in ecologia nel 2006. È stato ricercatore (2009-2015) e quindi professore associato (2015) in Selvicoltura ed assestamento forestale, nonché ricercatore associato al Consiglio nazionale delle ricerche-Istituto di Biometereologia dal 2011. È stato delegato del rettore per la mobilità internazionale dal 2015 al 2018 ed è attualmente coordinatore del dottorato di ricerca inter-ateneo con l’Università di Trieste in ‘Ambiente e Vita’. È autore o co-autore di 82 lavori scientifici distribuiti tra riviste, capitoli di libri e monografie. La sua attività di ricerca si è principalmente concentrata sull’impatto dei cambiamenti climatici sugli ecosistemi terrestri e su possibili misure di mitigazione in campo agricolo e forestale anche in Paesi in via di sviluppo.

La squadra del rettore si completa poi con 17 delegati di settore, scelti tra professori e ricercatori per svolgere funzioni più specifiche, in stretto contatto con i delegati di area. In questo caso, numerose sono state le conferme, ma ci sono anche alcune sostanziali new entry. Fra queste, la nuova delega alla Progettazione interdisciplinare aFrancesco Curcio, ordinario di Patologia clinica, mentre la delega alla Qualità va a Stefano Comino, associato di economia politica e quella alle Pari Opportunità a Valeria Filì, ordinaria di Diritto al lavoro e

Collegata alla delega alla Didattica ci sarà quella all’Innovazione didattica e formazione degli insegnanti affidata a Fabiana Fusco, ordinaria di Glottologia e linguistica -che con De Toni aveva ricoperto la delega alla Didattica. Nell’ambito del Trasferimento della Conoscenza, invece, opererà la delega a Cantiere Friuli, confermata a Mauro Pascolini, ordinario di Geografia.

Nove conferme per le deleghe di settore: al Job Placement e rapporti con le imprese a Marco Sartor, associato di Ingegneria economico-gestionale, ai Servizi di Orientamento e Turato a Laura Rizzi, ricercatrice di Econometria agli Studenti a Daniele Fedeli, associato di Didattica e pedagogia speciale, alle Biblioteche e banche dati ad Andrea Tilatti, associato di Storia medievale. La delega alle Reti informatiche e Siti web rimane a Pier Luca Montessoro, ordinario di Sistemi di elaborazione delle informazioni, quella all’Edilizia a Stefano Sorace, ordinario di Tecnica delle costruzioni, quella alla Sostenibilità a Francesco Marangon, ordinario di Economia ed estimo rurale, quella alla Promozione della Lingua e Cultura friulana a Enrico Peterlunger, ordinario di Arboricoltura generale e coltivazioni arboreee e quella allo Sport a Stefano Lazzer, associato ai Metodi e didattiche delle attività motorie.

Infine, le sedi decentrate vedono come delegati la conferma di Nicoletta Vasta, ordinario di Lingua e traduzione di lingua inglese,alla sede di Gorizia e di Christian Micheloni, associato di Informatica, a quella Pordenone, mentre il nuovo direttore della Scuola Superiore sarà Alberto Policriti, ordinario di Informatica.

(Visited 78 times, 2 visits today)

Note sull'autore

Seguici su Facebook