Attimi di follia su un autobus a Udine, pugni ed insulti contro tutti: arrestato

L’intervento della Volante in viale Trieste a Udine.

Personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Udine ha tratto in arresto nella serata di martedì 12 gennaio un cittadino della Guinea Bissau per resistenza a pubblico ufficiale. Poco dopo le ore 20 una Volante, in transito lungo viale Trieste, veniva fermata da un conducente di un autobus del servizio pubblico che era stato costretto a fermare il mezzo in quanto un passeggero molesto aveva dato in escandescenze e continuava ad inveire contro gli altri passeggeri, una decina in tutto.

L’uomo, un 38enne irregolare sul territorio nazionale e senza fissa dimora, veniva invitato dagli agenti a calmarsi e ad indossare una mascherina, visto che era privo di qualsiasi tipo di protezione delle vie respiratorie, ma invano. Quindi, si scagliava contro un agente e lo colpiva al viso, tirava pugni su un corrimano e si sedeva. Gli agenti, tra lo spavento dei presenti, e nonostante l’uomo cercasse nuovamente di colpirli, riuscivano a farlo scendere dal mezzo, immobilizzarlo e a condurlo in Questura in stato di arresto per resistenza a pubblico ufficiale.

Lo straniero veniva deferito all’autorità giudiziaria competente anche per interruzione di pubblico servizio, danneggiamento di una catenella ed un divisorio dell’autobus ed inottemperanza all’ordine del Questore di abbandonare il territorio nazionale, nonché sanzionato per ubriachezza e mancato rispetto delle norme anticovid. Nella giornata di ieri, da remoto, il GIP ha convalidato la misura.

(Visited 2.863 times, 1 visits today)

Note sull'autore