Era a pesca ma viene colto da un malore, muore a Pulfero

L’uomo veniva da Ferrara era qui in vacanza.

Si trovava a Cividale in vacanza, ma si è trasformata in tragedia. Ieri pomeriggio un uomo di Ferrara, Aldo Marchetti di 52 anni, è morto sul fiume Natisone mentre stava pescando. La causa probabilmente è legata a un malore improvviso, che lo avrebbe fatto cadere in acqua, da cui non è più riuscito a riemergere. 

Per la precisione, l’uomo si trovava nel comune di Pulfero, all’altezza della frazione di Stupizza, una zona che conosceva bene in quanto meta ideale per la pesca alla trota. Raggiunta con il suo camper, aveva quindi iniziato quello che doveva essere un tranquillo pomeriggio di relax. A dare l’allarme è stato un pescatore sloveno, che ha notato il corpo che galleggiava nelle acque del Natisone e ha provato a soccorrerlo. Ormai, però, non c’era più niente da fare.

Sono quindi intervenuti i soccorsi del 118, con un’ambulanza da San Pietro al Natisone, ma loro stessi non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Sarà quindi l’autopsia a chiarirne la causa, confermando o meno se sia stata proprio il malore a uccidere il cinquantenne o l’annegamento dovuto alla caduta e alla perdita dei sensi.

Sul posto c’erano anche i carabinieri della stazione di San Leonardo, per effettuare gli accertamenti del caso e dare la triste notizia ai familiari, residenti a Ferrara e partiti martedì mattina in direzione Friuli per il riconoscimento della salma del congiunto.

(Visited 616 times, 1 visits today)

About the Author