I costi del nuovo municipio a Forni di Sopra infiammano la polemica politica

Le polemiche per i costi del nuovo municipio a Forni di Sopra.

Divampa la polemica politica per il rifacimento milionario del municipio di Forni di Sopra. Il sindaco del centro dolomitico friulano, Marco Lenna, si scaglia contro Francesco Russo, consigliere regionale Pd e candidato sindaco a Trieste. “Non bastava la pozzanghera di Monfalcone, ora Russo sputa anche su Forni di Sopra, la Perla delle Dolomiti Friulane che si è trovata improvvisamente senza municipio per  mancanza di tenuta sismica” premette Lenna. 

Negli scorsi giorni un emendamento regionale ha consentito a Forni di Sopra di beneficiare di un contributo di 5 milioni e 300 mila euro per ricostruire ex novo l’edificio e restituire al paese un cuore istituzionale. “È sorprendente che un candidato di capoluogo di regione si spinga a criticare una piccola realtà – prosegue il sindaco -,  quando i capoluoghi dovrebbero porsi da centro di coordinamento del territorio. E non è pensabile che il Consiglio Regionale finanzi solo i grandi centri, la nostra Regione è fatta parimenti da tanti piccoli Comuni. Russo si pone critico come se Trieste avesse ricevuto solo il milione per la piscina. Quanti altri contributi ha ricevuto, come è giusto che sia”.

“Informo inoltre il consigliere Russo – conclude Lenna – che Forni di Sopra è meta amata e frequentata da tanti suoi concittadini, forse sarebbe stato più conveniente lodare gli interventi fatti in questo anno e mezzo di legislatura e riconoscere che siamo stati bravi ad attingere a così tanti contributi per risollevare una località che negli ultimi dieci anni aveva perso luce”, rincara il sindaco fornese.  

Condividi l'articolo