Donazione di organi, in Fvg 2 su dieci hanno scelto. Sauris, Moraro e Udine campioni di solidarietà

I dati sulla donazione degli organi in Fvg.

La donazione degli organi, dei tessuti, delle cellule staminali, è il gesto che consente di dare una prospettiva a chi attende un trapianto, un dono appunto per poter sopravvivere o recuperare la vista o un’altra funzione. Il dono è il frutto di un gesto di solidarietà, che può essere deciso in modo consapevole e dichiarato al momento del rilascio-rinnovo della Carta d’identità elettronica.

Al momento oltre il 20% della popolazione della nostra regione ha depositato la propria volontà in uno dei 214 Comuni su 215 del Friuli Venezia Giulia. I Comuni più virtuosi secondo la classifica stilata dal Centro Nazionale Trapianti, che analizza diversi parametri, nella nostra regione sono risultati Moraro, Sauris, Monrupino, con percentuali di sì che arrivano al 93%: Udine è 15esimo posto a livello nazionale. Il Friuli Venezia Giulia è una delle regioni più virtuose in termini di numero di comuni collegati col Ministero della Salute.

La percentuale di opposizione è del 28%, e si incrementa con l’età, per questo è molto importante in occasione di questa giornata informare i cittadini, anche quelli più avanti con gli anni, che anche loro potranno salvare concretamente delle vite con la scelta di donare, come concretamente avvenuto anche lo scorso anno e quest’anno con donatori di più di 80 anni che hanno potuto ridare una vita donando il fegato e i reni seguendo scrupolose procedure che garantiscono la sicurezza dei trapianti.

Questa disponibilità ha consentito nel 2021 nonostante la pandemia di effettuare 98 trapianti e nei primi mesi del 2022 sono già stati eseguiti 30 trapianti, 16 di rene, 8 di fegato e 6 di cuore, con la prospettiva anche quest’anno di salvare la vita a oltre 90 persone affette da una insufficienza d’organo terminale.

Il centro Regionale Trapianti del Fvg, in collaborazione con le Associazioni di Volontariato e le Direzioni scolastiche ha ripreso a pieno ritmo l’attività informativa in presenza nelle scuole, mai interrotta anche con la pandemia grazie ai collegamenti via web ed ha in programma corsi di aggiornamento per il personale degli Uffici Anagrafe con l’aiuto di Federsanità ANCI e ANCI per incrementare l’attività informativa ai cittadini che rinnovano la Carta d’Identità.

Condividi l'articolo