A spasso con droga e un tirapugni, due denunciati in Carnia

Con della droga e un tirapugni in auto.

Gli operatori della polizia locale della Comunità di Montagna della Carnia, nel corso delle ordinarie attività di controllo del territorio hanno sottoposto ad ispezione un veicolo. I conducenti, un uomo e una donna, rispettivamente di 28 e 31 anni, provenienti da fuori regione e privi di documenti, hanno dato agli operatori vane giustificazioni circa la presenza in zona, dimostrando, da subito, uno strano nervosismo e una certa riluttanza al controllo. Benché negassero di averne, gli operatori hanno riscontrato a loro carico molteplici e diversi precedenti di polizia.

Le giustificazioni dei due in merito al loro anomalo comportamento non sono bastate a rassicurare gli operatori che hanno esteso il controllo all’abitacolo del veicolo, rinvenendo sostanza stupefacente e un tirapugni, considerato un’arma a tutti gli effetti, visto che il suo unico scopo è quello di offendere. Il porto del tirapugni fuori dalla propria abitazione è sempre vietato e l’acquisto può avvenire solo se in possesso di un regolare nulla osta.

Al termine degli accertamenti la coppia è stata quindi deferita all’autorità giudiziaria per Porto di armi od oggetti atti ad offendere, la cui pena prevede l’arresto da sei mesi a due anni e l’ammenda da 1.000 euro a 10.000 euro e all’autorità Prefettizia per detenzione, finalizzata al consumo, di sostanze stupefacenti.

La nuova amministrazione tolmezzina ha chiesto e ottenuto un maggiore impegno al personale del Corpo, volto al controllo di zone sensibili cittadine, quali autostazione e parchi cittadini, al fine di aumentare la sicurezza urbana prevenendo e reprimendo condotte lesive al decoro urbano.

Condividi l'articolo