Il bilancio di Primacassa: solidità e crescita per sostenere famiglie e imprese

Il bilancio di Primacassa.

Conferma la sua solidità PrimaCassa Credito Cooperativo Fvg, che ha chiuso un bilancio 2021 con risultati particolarmente brillanti. Nata dalla fusione di tre Bcc operative nella provincia di Udine, al 31 dicembre 2021 ha raggiunto tutti gli obiettivi strategici che si era prefissata, nonostante il perdurare dell’emergenza pandemica.

Il risultato economico, caratterizzato da un utile pari a 3,421 milioni di euro al lordo di 1,311 milioni di euro di carico fiscale, va abbinato all’elevata qualità degli attivi (le esposizioni deteriorate nette sul totale crediti netti si attestano a 0,71%, con una copertura dei crediti in sofferenza pari al 99,27%). Il patrimonio di vigilanza, a dicembre 2021, ha superato i 147 milioni di euro, con un indice di solidità CET 1 Ratio pari a 22,24%. Da sottolineare poi, in particolare, la crescita degli impieghi alla clientela (+6,6% rispetto al 2020) e della raccolta complessiva (+7,83 per cento, per un totale di 1,694 miliardi di euro), quest’ultima trainata dal risparmio gestito, in crescita del 18,67 per cento in un solo anno (per complessivi 443 milioni di euro).

“I lusinghieri risultati economici – commenta il presidente Giuseppe Graffi Brunoro – ci consentono da un lato di guardare agli scenari di incertezza che ci aspettano con assoluta tranquillità e dall’altro di continuare a sostenere Famiglie e Imprese nel contesto di crescita dei costi energetici, delle materie prime e dei generi alimentari, che stanno alimentando una spirale inflattiva assai preoccupante”. Le masse amministrate hanno raggiunto la cifra di 2,61 miliardi di euro (in incremento del 7,83% rispetto al 2020); le commissioni nette su prodotti e servizi sono aumentate dell’11,58%, mentre il risultato corrente lordo risulta pari a 3,421 milioni di euro (in aumento del 30,43% rispetto all’anno precedente). PrimaCassa (che aderisce al Gruppo Cassa Centrale) opera sulla provincia di Udine con 34 filiali, di cui il 32,35 per cento in Comuni sprovvisti di altro sportello bancario, ad ulteriore testimonianza della vicinanza della Cassa al proprio territorio di appartenenza.

La mutualità coinvolge più di 14.400 Soci e si sviluppa oltre che con condizioni dedicate anche attraverso contributi, sponsorizzazioni e sostegni erogati per un importo complessivo superiore a 500 mila euro nel 2021 (stabilmente, come nei precedenti anni, sopra il 20 per cento degli utili), ai quali si aggiungono le 122 borse di studio (per complessivi 48.950 euro) erogate ai giovani allievi meritevoli. “Come abbiamo affermato più volte – continua il presidente – i numeri di bilancio non sono certo il nostro fine. Sono, però, il mezzo con il quale si dà evidenza di come Donne e Uomini che lavorano in PrimaCassa perseguono, con competenza professionale e coerenza valoriale, il fine sociale, statutariamente fissato, di sostenere lo sviluppo sociale, morale ed economico delle Comunità di riferimento”

Condividi l'articolo