Canoni ridotti e credito d’imposta per gli affitti: nuove misure per le imprese

Arrivano nuovi aiuti per le aziende in Friuli.

La riduzione dei canoni di locazione per le aziende del terziario, cinque milioni per la Protezione civile e nuove proroghe a vantaggio della pubblica amministrazione e delle imprese: sono questi i provvedimenti presi oggi dalla regione per far fronte all’emergenza coronavirus.

Infatti, la giunta, su proposta dell’assessore alle attività produttive e al turismo Sergio Emidio Bini, ha annunciato nuovi aiuti per l’economia. Sono stati disposti contributi nella forma del credito d’imposta del 20 per cento sugli affitti degli immobili dei mesi i marzo e aprile per le imprese che operano nel turismo, artigianato e commercio. Tale contributo si somma al 6o per cento del credito di imposta deciso a livello nazionale.

L’esecutivo Fedriga ha deciso anche di trasferire 5milioni sul fondo regionale della Protezione civile in modo da acquisire misure indispensabili per fronteggiare l’emergenza, in base a quanto richiesto dall’assessore alle finanze Barbara Zilli.

Inoltre, per i titoli abilitativi e per gli altri atti abilitativi edilizi, fino alla fine dell’emergenza, conservano la loro efficacia per altri sei mesi rispetto alle scadenze ordinarie. Ancora, per il finanziamento degli interventi destinati al terziario, basterà che sia approvato il relativo progetto definitivo esecutivo entro la fine di dicembre 2020.

Durante la giunta si è deliberato anche che, per i beneficiari dei piani integrati di sviluppo urbano, il termine di ammissibilità per le spese sostenute è prorogato.

(Visited 454 times, 4 visits today)

Note sull'autore