La Slovenia mette un tetto al prezzo della benzina. Quello di Vencò è il distributore preferito dai friulani: fino ad un’ora di coda per il pieno

La situazione dei distributori di benzina in Friuli Venezia Giulia.

Mentre in Italia si discute della possibilità di tagliare le accise sul carburante, la Slovenia sta lavorando ad un provvedimento che fissa un tetto ai prodotti petroliferi, compreso il prezzo della benzina. Assicurando che nel Paese ci sono scorte sufficienti, il governo sloveno ha annunciato la volontà di fissare le accise al livello più basso e di dare il via alla regolamentazione del prezzo al dettaglio dei prodotti petroliferi. Una decisione che dovrebbe fermare l’incremento del prezzo del pieno, che si è registrato anche oltre confine.

Anche qui in Italia il governo guidato da Mario Draghi dovrebbe approvare un decreto per frenare il rincaro dei prezzi di benzina e gasolio, oltre che il taglio delle accise per un risparmio del 10%I prezzi di benzina e gasolio stanno, infatti, continuando a salire senza controllo da inizio anno. Le ultime rilevazioni mostrano che la media nazionale del gasolio è arrivata a superare la benzina: 2,3 euro al litro in modalità servito e oltre i 2,2 euro nel self.

Così anche oggi in Friuli Venezia Giulia si è assistito alla corsa ai distributori oltre confine, con quello di Vencò che si conferma il preferito dagli automobilisti, dove si registrano fino ad un’ora di coda per potersi rifornire alla pompa.

Condividi l'articolo