Bagno di folla a Gusti di Frontiera, stasera il gran Finale

Successo a Gorizia per Gusti di Frontiera.

Lunghe colonne di auto sul ponte VIII Agosto già in tarda mattinata, vetture parcheggiate anche in strade lontane dal centro, code per mangiare agli stand anche dopo mezzanotte: Gusti di Frontiera nella giornata di sabato ha ritrovato pienamente non solo il suo spirito ma anche la folla.

Tantissimi i visitatori che per tutta la giornata hanno affollato i borghi geografici allestiti nel cuore di Gorizia, così come non si vedeva dall’edizione del 2019. Gli oltre 320 stand enogastronomici hanno lavorato ininterrottamente per preparare specialità e piatti tipici, mentre la gente entrava massicciamente dagli otto varchi all’area della festa.

Non solo via Roma e via Rastello o gli incroci tra le vie Roma e Crispi e tra corso Verdi e via Garibaldi sono stati popolati da una moltitudine di persone, giovani e non solo, ma nella serata era difficile camminare anche in altri punti dell’area della kermesse, come corso Italia e via Diaz. Fortunatamente il meteo ha dato una grossa mano, incoraggiando gli arrivi anche da fuori città. Le griglie sono rimaste operative tutta la giornata, così come le spine della birra, e anche il Borgo Mare nella zona del Mercato all’ingrosso è stato caratterizzato da lunghissime file di avventori in paziente attesa. 

In piazza Sant’Antonio, la piazza del Gusto, tanti visitatori sono andati per saperne di più sui presidi regionali di Slow Food e sulle altre eccellenze del territorio, come Ribolla gialla, Rosa di Gorizia e lavanda, approfittando di degustazioni e approfondimenti. Oggi appunto ci sarà il gran finale della 17esima edizione della kermesse ed è prevedibile che la città sarà presa d’assalto. Gli stand saranno aperti oggi fino a mezzanotte.

Durante la manifestazione in campo 120 volontari della Protezione Civile anche daranno supporto laddove richiesto, daranno indicazioni e forniranno informazioni ai partecipanti la kermesse,

Condividi l'articolo