Grado guarda già alla prossima estate, in spiaggia nascerà un’oasi di lusso

A Grado, oasi di lusso in spiaggia per l’estate

Mentre si sta chiudendo una stagione positiva, Grado pensa già all’estate del 2023: in progetto c’è la realizzazione di un’oasi di lusso in spiaggia. Diversi sono infatti gli investimenti già programmati da Git, tra cui la riqaluficazione della spiaggia “Settimo cielo”, dove gli attuali arredi saranno sostituiti con lettini ad una piazza e mezza, vasche idromassaggio e area massaggi.

Sarà inoltre introdotto un software gestionale che consentirà di rimettere a mercato gli ombrelloni prenotati ma non utilizzati e quindi rimasti liberi, con una gestione in tempo reale. Altri investimenti riguarderanno il retro spiaggia e il potenziamento serale dell’attività dei chioschi in funzione di un ampliamento della clientela che abbracci anche le fasce di età più giovani. Git, inoltre, ha incrementato i premi di produzione da distribuire ai 183 dipendenti con l’obiettivo di fidelizzare il personale, quasi tutto stagionale e incentivarne la crescita professionale. A tal fine sono stati messi a bilancio 100mila euro.

Tutte azioni che l’assessore regionale al turismo, Sergio Emidio Bini, ha accolto con soddisfazione dato che sposano la politica di valorizzazione dell’offerta balneare su cui l’Amministrazione regionale sta investendo, guardando a tutta la costa, senza trascurare il passaggio successivo che dovrà essere il collegamento tra le spiagge e l’offerta culturale e enogastronomica dell’entroterra.

Grado sta registrando, come altre località balneari della regione, una crescita non scontata. I primi dati di stima delle presenze alberghiere sono confortanti rispetto allo stesso periodo del 2019. La stessa Git ha una proiezione di fatturato in crescita rispetto al 2021 (considerato un anno positivo a fronte di un primo arretramento dell’emergenza sanitaria).

.

Condividi l'articolo