Si smantella il Presepe di sabbia di Lignano nell’anno sfortunato della pandemia

Il presepe di Lignano sarà comunque visitabile sempre online.

Le misure anti Covid-19 e la riattivazione delle zone rosse hanno comportato un cambiamento del calendario inerente l’allestimento del presepe di Sabbia di Lignano. Non potendo più, come previsto, rendere accessibile lo spazio ai visitatori, lo smantellamento originariamente previsto dopo Pasqua è stato anticipato e la naturale erosione a opera degli agenti atmosferici sta poeticamente restituendo la sabbia alla spiaggia lignanese e al suo mare.

“Con grande rammarico – commenta Emanuele Rodeano, presidente Lignano Sabbiadoro gestioni – abbiamo preso la decisione di smantellare anticipatamente la struttura mobile che come di consueto ospita il presepe. Senza la prospettiva di riaprire alle visite, ci è parso più corretto far ritornare alla loro dimensione originaria le straordinarie sculture di sabbia. Abbiamo, però, voluto lasciare vivo il messaggio di speranza di questa edizione, ancora più chiaro e forte, e non spegnere del tutto la bellezza che l’evento porta con sé, bellezza che ha conquistato migliaia di persone nonostante tutto”.

Nei pochi giorni in cui è potuto restare aperto e con un orario ridotto rispetto al passato, i visitatori provenienti da tutta la regione sono stati, infatti, oltre 3.200 e più di 50 mila gli accessi virtuali da tutto il globo, Stati Uniti e Australia compresi.

Per permettere, tuttavia, alle persone di poter continuare ad ammirare la bellezza delle sculture e farsi coinvolgere dal messaggio universale di speranza del presepe, il Comune, Lignano Sabbiadoro gestioni e l’associazione promotrice Dome Aghe Savalon d’Aur hanno deciso di mantenere attivo il tour virtuale almeno fino alla prossima edizione dell’iniziativa.

Per accedere e vedere le differenti sezioni, ascoltando la coinvolgente narrazione di Valentina Rivelli è sufficiente cliccare il link https://virtual.presepelignano.it per dare inizio alla navigazione in pochi passaggi.

(Visited 708 times, 2 visits today)

Note sull'autore