Incendi, Monfalcone si blinda: finestre chiuse, obbligo di mascherina

Ordinanza del sindaco di Monfalcone.

L’incendio che sta devastando il Carso, e le poco promettenti analisi dell’aria che secondo l’Arpa presenta nella zona di Monfalcone e dintorni valori delle Pm10 “molto alti”, ha convinto il sindaco Anna Maria Cisint a emettere un’ordinanza che, di fatto, blinda la cittadina. Che l’aria fosse diventata irrespirabile, del resto, era evidente.

Da qui l’ordinanza, dunque. Per l’intera giornata di oggi, 20 luglio, è infatti sospeso lo svolgimento del mercato del mercoledì. Viene inoltre disposto l’obbligo di utilizzare le mascherine Ffp2 per tutte le attività lavorative all’aperto, mentre a tutti i cittadini di Monfalcone il consiglio è quello di “rimanere a casa, mantenere le finestre chiuse e tenere gli animali d’affezione all’interno”.

Ma non solo. Nell’ordinanza compare anche l’invito a “non accedere alle aree del demanio marittimo di Marina Julia e Marina Nova”, zona tra l’altro interessata anche dalle operazioni di prelievo dell’acqua da parte dei Canadair.

Condividi l'articolo