Lutto in Friuli, morto a 83 anni il re delle pizzerie “da Michele”

La morte di Michele Serpillo.

Un inizio dell’anno triste per il settore della ristorazione friulana che deve dire addio ad uno degli operatori che hanno fatto e segnato la storia. Nei giorni scorsi è morto Michele Serpillo, 83 anni, ricoverato in ospedale per un malore, fondatore della nota pizzeria “da Michele” a Palazzolo dello Stella. Non solo Palazzolo in lutto, ma al dolore della famiglia si stringono tutte le comunità dei diversi paesi dove Michele era titolare di un locale: a Precenicco della trattoria “Al Gallo”, a Cesarolo del ristorante “Alla Vecchia Fattoria” e a Venzone dell’albergo-pizzeria “da Michele”.

Dagli inizi al Friuli.

Originario della costiera amalfitana, era un imprenditore di successo grazie all’attività di forniture alimentari, di frutta e di verdura. Da sempre aveva lo sguardo al Friuli, dove, dopo aver venduto tutto quello che aveva, si è trasferito nel 1972 insieme alla moglie Trofimena e ai suoi figli, Tullio, Annunziata, Stefano, Sergio e Nicola. Una volta arrivato, ha subito rilevato un’attività di ristorazione a Sacile, per spostarsi poi a Fontanafredda, Casarsa e Lignano. Nella città di mare ha gestito la pizzeria Partenopea e il Wunderbar, davanti alla Terrazza a mare. Una volta che i figli erano diventati adolescenti, ha deciso di trasferirsi a Palazzolo dello Stella, dove è diventato titolare della pizzeria “da Michele”.

Condividi l'articolo