La Pro Loco del Rojale si racconta nel suo decimo anniversario

L’associazione ha compiuto dieci anni.

“La nostra non è una Pro Loco nata per fare sagre”. La presidente della Pro Loco del Rojale, Paola Miconi, è ben chiara nel precisare l’obiettivo della sua associazione. Quest’anno questa realtà del territorio ha festeggiato i propri dieci anni.

Non occupandosi di feste di paese, che comunque in zona non mancano, la vocazione dell’associazione è di “sostenere le realtà culturali già esistenti”, prosegue Miconi. Infatti moltissimi dei progetti dei volontari operano nell’ambito della cultura, a partire dai “scos”, l’artigianato del Rojale che si può ammirare nello spazio espositivo a Remugnano, presso la “Vetrina del Rojale” nello stabile della banca CrediFriuli.

La rivalorizzazione e la promozione della conoscenza del territorio sono due ingredienti base. Lo dimostra la realizzazione dell’annuale cicloturistica, che porta grandi e piccini in sella a visitare le bellezze circostanti. Ciò non significa uscire fuori dal paese, ma scoprire lo stesso proprio comune.

Perché la Pro Loco è riuscita a mettere in collegamento le iniziative che già esistevano o che sono sorte negli anni nelle varie frazioni. La riunione mensile si tiene appositamente con tutti gli esponenti delle varie frazioni, in modo da condividere saperi, voglia di fare e strumentazioni. Un lavoro portato avanti anche grazie alla proficua sinergia con l’amministrazione locale. 

(Visited 3 times, 1 visits today)

Note sull'autore

Be the first to comment on "La Pro Loco del Rojale si racconta nel suo decimo anniversario"

Scrivi un commento

Your email address will not be published.


*